IN CHE MODO IL DIABETE INFLUISCE SUL TUO CORPO?

By: | Tags: | Comments: 0 | Gennaio 10th, 2022

Care lettrici e lettori, l’inizio di questo anno mai è stato così pieno di speranza nel futuro e nella scienza.

Bisogna superare questa pandemia ed ognuno di noi, nel suo piccolo, deve fare la sua parte.

Voglio iniziare questo anno con un articolo su come il diabete, possa influenzare le funzionalità del nostro corpo, se non tenuto sotto controllo.

Molti nostri pazienti, dai risultati delle analisi ematochimiche, hanno avuto la remissione del diabete, ma questo non significa che il diabete non c’è più. Assolutamente no. Lui è sempre pronto ad aggredire e fare danni. E’ sempre in agguato.

Questo significa che devo fare la dieta a vita? No, ma la dieta è la cura primaria per il diabete, ed il nostro protocollo dieto terapico NutriSalus permette di gestire questa patologia senza sacrifici. Un diabete incontrollato significa avere livelli di zucchero alti nel sangue, anche se stai cercando di tenerlo sotto controllo solo con la terapia. Può sembrare difficile, ma ti assicuro che è semplice da seguire e ne vale sicuramente la pena.

Bisogna fare solo piccoli cambiamenti nello stile di vita per fermare o addirittura invertire una complicazione del diabete.

Se non facessi lo sforzo di gestirlo, potresti essere sottoposto a tutta una serie di complicazioni. Il diabete può mettere a dura prova quasi tutti gli organi del corpo.

Una buona notizia c’è: molti studi dimostrano che controllare il diabete attraverso farmaci, dieta, perdita di peso ed esercizio fisico può aiutarti a evitare questi problemi o impedire che peggiorino se già presenti.

IN CHE MODO IL DIABETE INFLUISCE SUL TUO CORPO?

Sono coinvolti il Cuore e vasi sanguigni, Occhi, Reni, Nervi e Denti e molto altro.

Cuore e vasi sanguigni

Il cuore fa parte del sistema circolatorio, noto anche come sistema cardiovascolare. Il sistema circolatorio comprende anche i vasi sanguigni, che aiutano a trasportare ossigeno e sostanze nutritive a organi e tessuti, nonché anidride carbonica e altre tossine o rifiuti nel corpo. Le quattro parti principali del sistema circolatorio includono cuore, arterie, vene e capillari. Ogni parte ha un compito specifico.

Capillari: facilitano lo scambio di ossigeno, sostanze nutritive e scambio di rifiuti metabolici tra altre parti del corpo

Vene: trasportano il sangue dalla periferia povero di ossigeno al cuore

Arterie: nei polmoni il sangue viene reintegrato di ossigeno, passa nel cuore e le arterie trasportano il sangue ossigenato lontano dal cuore e attraverso il sistema circolatorio

Cuore: utilizza i vasi sanguigni per pompare il sangue in tutto il corpo

L’American Heart Association considera il diabete uno dei sette principali fattori di rischio da tenere sotto controllo per le malattie cardiovascolari (CVD), che includono tutti i tipi di malattie cardiache, ictus e malattie dei vasi sanguigni. Il tipo più comune di CVD è la malattia coronarica ed è causato dalla formazione di placche (deposito di colesterolo) nelle pareti delle arterie.

Le persone diabetiche hanno da due a quattro volte più probabilità rispetto alle persone sane di sviluppare malattie cardiovascolari.

Il diabete può causare, nel tempo seri danni nei vasi sanguigni e ai nervi che controllano il cuore. Pertanto, più a lungo il diabete è fuori controllo, maggiori sono le possibilità che sviluppino malattie cardiache. Inoltre, le persone con diabete hanno spesso altre condizioni che aumentano il rischio di malattie cardiache, come ipertensione, colesterolo e trigliceridi alti.

Occhi
Alcuni di questi problemi agli occhi, possono causare cecità se non trattati come il Glaucoma, la Cataratta e la Retinopatia diabetica, che coinvolge i piccoli vasi sanguigni negli occhi.

I sintomi oculari come la vista offuscata sono comunemente alcuni dei primi sintomi del diabete. Nel tempo, il diabete può portare alla retinopatia diabetica, che può portare a problemi di vista e cecità.
È causato da danni ai vasi sanguigni nella retina, uno strato di tessuto nella parte posteriore dell’occhio sensibile alla luce. Alti livelli di zucchero nel sangue possono danneggiare la retina e i vasi sanguigni che la circondano. Questo danno porta alla crescita di nuovi ma deboli vasi sanguigni per compensare quelli che non funzionano più.

La retinopatia diabetica può anche portare ad altre complicazioni che coinvolgono gli occhi, come ad esempio:

  • Edema maculare diabetico: i nuovi e deboli vasi sanguigni nell’occhio iniziano a far fuoriuscire liquido e sangue nella retina, causando gonfiore alla macula, il centro della retina.
  • Glaucoma neovascolare: questo tipo secondario di glaucoma si verifica quando nuovi vasi sanguigni si chiudono sopra l’iride e l’angolo della cornea dell’occhio.

Il trattamento per i problemi di vista causati dal diabete dovrebbe essere tempestivo. Poiché la condizione è in genere irreversibile, il trattamento aiuterà a evitare che peggiori o progredisca verso la cecità totale.

Nefropatia

I reni sono organi a forma di fagiolo che si trovano sotto la gabbia toracica accanto alla colonna vertebrale.
Fanno parte del sistema renale, che comprende anche gli ureteri, la vescica e l’uretra. I reni funzionano come un sistema di filtraggio e rimuovono i rifiuti, i liquidi in eccesso e gli acidi dal corpo. Questa filtrazione è progettata per mantenere un sano equilibrio di acqua, sali e minerali nel sangue. I reni possono anche creare ormoni vitali, come la vitamina D e l’eritropoietina.

Nel tempo, livelli elevati di zucchero nel sangue causati dal diabete possono danneggiare i vasi sanguigni nei reni e compromettere la loro capacità di pulire il corpo dalle tossine prodotte. Questo può portare a un accumulo di rifiuti metabolici e liquidi nel sangue. Questo tipo di malattia renale è noto come nefropatia diabetica. S
e non trattata, la nefropatia diabetica può causare insufficienza renale, che può essere pericolosa per la vita.

Sistema Nervoso Centrale
Nel tempo, alti livelli di zucchero nel sangue possono danneggiare i nervi. Ben il 70% delle persone con diabete subisce questo tipo di danno.
La neuropatia diabetica periferica può causare dolore e bruciore o perdita di sensibilità ai piedi. Di solito inizia con le dita dei piedi. Può anche influenzare le mani e altre parti del corpo.
La neuropatia autonomica deriva da un danno ai nervi che controllano i tuoi organi interni. I sintomi includono problemi sessuali, problemi digestivi (una condizione chiamata gastroparesi), problemi a percepire quando la vescica è piena, vertigini e svenimenti.

L’amiotrofia diabetica provoca forte dolore o bruciore e dolore lancinante all’anca e alla coscia, seguito da debolezza dei muscoli della coscia.

Avere livelli elevati di zucchero nel sangue può influenzare la cognizione, in particolare il pensiero e la memoria.
La ricerca ha dimostrato che il diabete può cambiare la struttura del cervello. A causa di questi cambiamenti, le persone con diabete sono maggiormente a rischio di declino cognitivo e hanno il 50% di probabilità in più di sviluppare demenza rispetto a quelle senza la condizione.

Gli studi hanno dimostrato che le persone con diabete hanno livelli più bassi sia di densità che di volume della materia grigia in varie parti del cervello. La materia grigia è una parte importante del sistema nervoso centrale e svolge un ruolo nel funzionamento umano quotidiano. Una diminuzione della densità o del volume nella materia grigia, può influenzare una varietà di funzioni neurologiche.

Il diabete può anche danneggiare i piccoli vasi sanguigni nel cervello, che possono portare a ictus o alla morte del tessuto cerebrale.
Il diabete può anche causare un problema tra alcuni percorsi di comunicazione nel cervello.

Polmoni
È stato dimostrato che il diabete non controllato riduce la funzionalità polmonare. Questa riduzione può portare a complicazioni più lievi come l’asma o complicazioni più gravi come la fibrosi polmonare. Il meccanismo alla base della disfunzione polmonare nelle persone con diabete non è così chiaramente compreso come lo è con altri organi, anche se la connessione è stata stabilita. Alcune teorie suggeriscono che potrebbe essere causato da uno stato infiammatorio.

Tubercolosi

In un recente ampio studio di coorte basato su vasta popolazione, è stato riscontrato che il diabete di tipo 2 ha aumentato significativamente il rischio di sviluppare la tubercolosi (TB).
Il diabete ha anche aumentato il rischio di ricaduta della malattia dopo il completamento con successo dei trattamenti per la tubercolosi con un elevato carico bacillare nell’espettorato.
I pazienti diabetici hanno mostrato di avere un livello inferiore di neutrofili circolanti ed una attivazione di  macrofagi, ed è stata trovata una correlazione negativa tra l’aumento dell’HbA1c e l’attività fagocitaria.

L’iperinsulinemia provoca una diminuzione delle cellule Th1 ed una essenziale riduzione delle citochine protettive. Si è anche dimostrato che c’era una correlazione negativa tra il livello di HbA1c e IFN-g .

Pancreas
Il diabete e il pancreas sono strettamente collegati perché il pancreas produce insulina e quando non ne produce abbastanza o non ne produce affatto, porta a livelli di zucchero nel sangue elevati. La causa del diabete di tipo 1 è questa mancanza di produzione di insulina. Il diabete di tipo 2, invece, si verifica quando il corpo sviluppa una resistenza all’insulina. Ciò mette a dura prova il pancreas mentre cerca di produrre più del necessario.

Il diabete di tipo 2 è legato a un aumentato rischio di sviluppare il cancro al pancreas. Sia il cancro al pancreas che il diabete possono essere una causa o una conseguenza di entrambe le malattie: il diabete può aumentare il rischio di sviluppare il cancro al pancreas.

Stomaco e intestino tenue
Il diabete può anche portare alla gastroparesi, che è una condizione caratterizzata dall’incapacità dello stomaco di svuotare il cibo come dovrebbe.
Livelli elevati di zucchero nel sangue possono danneggiare il nervo vago, che va dal tronco cerebrale fino all’addome. Questo danno inibisce il corretto funzionamento dello stomaco, portando alla gastroparesi.

Il cibo che una persona mangia passerà attraverso lo stomaco più lentamente di quanto dovrebbe, il che porta a complicazioni, come ad esempio:

  • Disidratazione
  • L’acido dello stomaco fuoriesce dallo stomaco ed entra nell’esofago, una condizione nota come malattia da reflusso gastroesofageo
  • Malnutrizione per non digestione corretta del cibo
  • Cambiamenti imprevedibili nei livelli di zucchero nel sangue
  • Circa il 20-50% delle persone con diabete potrebbe soffrire di gastroparesi.

Fegato

Il diabete di tipo 2 ha iniziato a essere riconosciuto come un fattore importante fattore di sviluppo della steatosi epatica non alcolica (NAFLD) e malattie croniche del fegato.
La steatoepatite non alcolica (NASH), la forma più grave di NAFLD, è una condizione cronica necro-infiammatoria con conseguente fibrosi, cirrosi e infine al carcinoma  epatocellulare (HCC).
In un grande studio di coorte è stato riscontrato che il diabete di tipo 2 raddoppiava il rischio di NAFLD e HCC. L’insulino-resistenza aumenta periferico lipolisi che porta all’accumulo di acidi grassi liberi nel fegato risultante in NAFLD.

Pelle

Quando una persona diabetica ha un livello costantemente alto di zucchero nel sangue, può portare a una cattiva circolazione. Questo, a sua volta, danneggia la struttura della pelle e compromette la guarigione delle ferite.
Sebbene i disturbi della pelle possano verificarsi comunemente a tutti, ci sono condizioni specifiche che accadono solo a chi ha il diabete, tra cui:

  • Dermopatia diabetica: questa condizione si presenta con lesioni piccole, marroni e rotonde sugli stinchi. Circa il 55% delle persone con diabete svilupperà dermopatia diabetica.
  • Necrobiosi lipoidica diabeticorum: meno dell’1% delle persone con diabete svilupperà necrobiosi lipoidica diabeticorum. Si presenta con protuberanze rosse sulla parte inferiore delle gambe del corpo nelle prime fasi e progredisce in lesioni in rilievo appiattite, lucide, gialle e marroni.
  • Vesciche diabetiche: le vesciche diabetiche hanno lo stesso aspetto delle vesciche che si formano dopo un’ustione, ma non sono dolorose. Tendono a svilupparsi in grappoli.
  • Xantomatosi eruttiva: questa condizione della pelle appare come piccole protuberanze gialle e rosse.
  • La sclerosi digitale provoca pelle spessa, il più delle volte sulle mani o sui piedi.
  • La dermopatia diabetica può causare macchie marroni sulla pelle.

Piedi.

Il diabete può danneggiare i tuoi piedi in due modi. In primo luogo, può danneggiare i nervi del tuo corpo. Il danno ai nervi ti impedisce di sentire dolore o altri problemi ai piedi.
Il diabete può causare danni ai piedi è la cattiva circolazione del sangue. Lo scarso flusso sanguigno rende difficile la guarigione di una piaga o di un’infezione. Se le ferite non guariscono e si infettano, possono portare all’amputazione.

Un’altra condizione della pelle comune nelle persone con diabete è l’ulcera del piede. Tipicamente presenti sugli alluci e sugli avampiedi, le ulcere del piede diabetico possono essere lievi o gravi. Il sistema di classificazione dell’ulcera di Wagner viene spesso utilizzato per determinare la gravità di queste ulcere su una scala da 0 a 5, dove 0 rappresenta una possibile lesione guarita e 5 un caso grave di cancrena (morte dei tessuti) causata dall’ulcera.

Diabete e Parodontite

Avere il diabete ti espone a un rischio maggiore di malattie gengivali.

La parodontite è considerata una delle complicanze più frequenti del diabete, addirittura si stima che una persona diabetica abbia una probabilità di ammalarsi di paradontite di 2-3 volte maggiore rispetto ad una persona sana. Questo è dovuto ad un’alterata capacità dell’organismo di reagire alle infezioni batteriche da parte degli organismi del cavo orale dovuta a diversi fattori, tra cui:

  • Alterazione del microcircolo
  • Alterata sintesi del collagene, e quindi della guarigione
  • Alterato metabolismo osseo
  • Alterazione del biofilm batterico: l’iperglicemia infatti tende a favorire la proliferazione di batteri patogeni per la bocca
  • Alterazione dell’attività immunitaria

I  danni ai tessuti causati dalla parodontite, se non trattati, possono provocare la separazione delle gengive dai denti, creando piccoli spazi o “tasche”, in cui tende a svilupparsi più placca. Man mano che la condizione peggiora, l’osso inizia a erodersi, fino a causare la perdita del dente e della dentatura.

Come si evince da questo articolo, il diabete può influenzare tutta una serie di organi e la loro funzionalita. Tenerlo sotto controllo significa mantenere gli organi e  la lo funzionalità in uno stato sano e di normale attività metabolica.

Organi Sessuali

Quando si tratta dell’organo sessuale maschile, il danno al sistema vascolaredel diabete, porta a una diminuzione del flusso sanguigno. Anche il danno alla comunicazione tra i nervi può rappresentare un problema perché compromette la capacità del corpo di inviare sangue al pene. Questi due problemi possono causare disfunzione erettile negli uomini con diabete.

Per le donne, i danni ai nervi causati dal diabete possono portare a secchezza vaginale. Le donne possono anche soffrire di una mancanza di flusso sanguigno ai loro organi riproduttivi a causa di danni ai vasi sanguigni, il che rende difficile per il sangue raggiungere questi organi.

Sia gli uomini che le donne con diabete possono avere problemi di fertilità. Il diabete può portare a bassi livelli di testosterone, che possono influenzare il numero di spermatozoi e portare a una diminuzione del desiderio sessuale. La salute dello sperma dipende fortemente dal metabolismo del glucosio e, poiché è compromesso nelle persone con diabete, ne risente negativamente. Gli spermatozoi maturi hanno difficoltà a fecondare un ovulo e anche la loro motilità ne risente.

Nelle persone senza diabete, l’insulina si lega a specifici recettori nelle ovaie per aiutare a guidare la produzione di ormoni destinati a mantenere i tessuti riproduttivi e regolare l’ovulazione. Per le persone con diabete che non hanno abbastanza insulina o hanno insulino-resistenza, questo processo è ostacolato.

Il diabete è anche collegato alla sindrome dell’ovaio policistico (PCOS), una condizione causata da alti livelli di testosterone nelle donne. Può portare a una ridotta capacità di ovulare, il che rende difficile per le persone rimanere incinte.

BIBLIOGRAFIA

  1. Centers for Disease Control and Prevention. National diabetes statistics report, 2020. Updated February 11, 2020.
  2. Stat Pearls. Physiology, cardiovascular. Updated November 20, 2002.
  3. Matheus AS, Tannus LR, Cobas RA, Palma CC, Negrato CA, Gomes MB. Impact of diabetes on cardiovascular disease: an update. Int J Hypertens. 2013;2013:653789. doi:10.1155/2013/653789
  4. Johns Hopkins Medicine. Diabetes and heart disease.
  5. Centers for Disease Control and Prevention. Diabetes and your heart. Updated January 31, 2020.
  6. Sahay M, Kalra S, Bandgar T. Renal endocrinology: the new frontier. Indian J Endocrinol Metab. 2012 Mar;16(2):154-155. doi:10.4103/2230-8210.93729
  7. Sulaiman MK. Diabetic nephropathy: recent advances in pathophysiology and challenges in dietary management. Diabetol Metab Syndr. 2019 Jan 23;11:7. doi:10.1186/s13098-019-0403-4
  8. National Kidney Foundation. Diabetes – a major risk factor for kidney disease. Updated August 31, 2020.
  9. Moheet A, Mangia S, Seaquist ER. Impact of diabetes on cognitive function and brain structure. Ann N Y Acad Sci. 2015 Sep;1353:60-71. doi:10.1111/nyas.12807
  10. Harvard Health. Blood sugar on the brain. Updated March, 2015.
  11. Kolahian S, Leiss V, Nürnberg B. Diabetic lung disease: fact or fiction? Rev Endocr Metab Disord. 2019 Sep;20(3):303-319. doi:10.1007/s11154-019-09516-w
  12. Yeh F, Dixon AE, Marion S, Schaefer C, Zhang Y, Best LG, Calhoun D, Rhoades ER, Lee ET. Obesity in adults is associated with reduced lung function in metabolic syndrome and diabetes: the Strong Heart Study. Diabetes Care. 2011 Oct;34(10):2306-2313. doi:10.2337/dc11-0682
  13. Khateeb J, Fuchs E, Khamaisi M. Diabetes and lung disease: a neglected relationship. Rev Diabet Stud. 2019 Feb 25;15:1-15. doi:10.1900/RDS.2019.15.1
  14. Houshang A. Alizadeh M. Diabetes mellitus and pancreas: an overview. JOP J Pancreas. 2020 July 31; 21(4):72-73.
  15. National Institute of Diabetes and Digestive and Kidney Diseases. Diabetes, gum disease, and other related conditions. Updated September 2014.
  16. Cleveland Clinic. Gastroparesis. Updated July 2, 2018.
  17. Centers for Disease Control and Prevention. Diabetes and Digestion. Updated November 13, 2020.
  18. National Health Service. Gastroparesis. Updated October 14, 2019.
  19. Krishnasamy S, Abell TL. Diabetic gastroparesis: principles and current trends in management. Diabetes Ther. 2018 Jul;9(Suppl 1):1-42. doi:10.1007/s13300-018-0454-9
  20. National Eye Institute. Diabetic retinopathy. Updated August 3, 2019.
  21. American Diabetes Association. Skin complications.
  22. George S. Walton S. Diabetic dermopathy. Br J Diabetes Vasc Dis. 2014;14:95-97. doi:10.15277/bjdvd.2014.027
  23. Duff M, Demidova O, Blackburn S, Shubrook J. Cutaneous manifestations of diabetes mellitus. Clin Diabetes. 2015 Jan;33(1):40-8. doi:10.2337/diaclin.33.1.40
  24. Huang ET, Mansouri J, Murad MH, Joseph WS, Strauss MB, Tettelbach W, Worth ER; UHMS CPG Oversight Committee. A clinical practice guideline for the use of hyperbaric oxygen therapy in the treatment of diabetic foot ulcers. Undersea Hyperb Med. 2015 May-Jun;42(3):205-245
  25. American Diabetes Association. Sex and diabetes.
  26. Ding GL, Liu Y, Liu ME, Pan JX, Guo MX, Sheng JZ, Huang HF. The effects of diabetes on male fertility and epigenetic regulation during spermatogenesis. Asian J Androl. 2015 Nov-Dec;17(6):948-953. doi:10.4103/1008-682X.150844
  27. Nandi A, Poretsky L. Diabetes and the female reproductive system. Endocrinol Metab Clin North Am. 2013 Dec;42(4):915-946. doi:10.1016/j.ecl.2013.07.007
  28. Centers for Disease Control and Prevention. PCOS (polycystic ovary syndrome) and diabetes. Updated March 24, 2020.
  29. Ashwini Kumara, Sudhanshu Kumar Bhartib, AwanishKumarc. Type 2 Diabetes Mellitus: The Concerned Complications and Target Organs Apollo Medicine, Volume 11, Issue 3,  Pages 161-166, September 2014,

Questo sito usa i cookie per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Accettando i cookie, ne confermi l'utilizzo su questo sito web.

Privacy Settings saved!
Impostazioni

Quando visiti un sito Web, esso può archiviare o recuperare informazioni sul tuo browser, principalmente sotto forma di cookie. Controlla qui i tuoi servizi di cookie personali.

Questi cookie sono necessari per il funzionamento del sito Web e non possono essere disattivati ​​nei nostri sistemi.

We use WooCommerce as a shopping system. For cart and order processing 2 cookies will be stored. This cookies are strictly necessary and can not be turned off.
  • woocommerce_cart_hash
  • woocommerce_items_in_cart

  • wordpress_test_cookie
  • wordpress_logged_in_
  • wordpress_sec

Rifiuta tutti i Servizi
Accetta tutti i Servizi